Giacciano con Baruchella

Migranti: prete contro presepe-ipocrisia

Un invito a non fare il presepe, per non cadere nell'ipocrisia se si plaude al decreto sicurezza, è stato fatto su Facebook da don Luca Favarin. "Quest'anno non fare il presepio credo sia il più evangelico dei segni. Non farlo per rispetto del Vangelo e dei suoi valori, non farlo per rispetto dei poveri", dice il sacerdote per il quale "ci vuole una coerenza umana e psicologica. Applaudire il decreto sicurezza di Salvini e mettere il presepio è schizofrenia pura". "Credo che un Natale senza presepio sia più coerente con questa pagina volgare e infame della storia dell'Italia" è il pensiero di don Favrin. "Va in scena il teatrino del Natale - spiega - e poi si lascia morire la gente per strada". Gli risponde il sen. Andrea Ostellari (Lega): "Cristo non ha cambiato la storia perché è stato il più coerente o caritatevole degli uomini, ma perché ha vinto la morte e portato su di sé i peccati di tutti. Don Favarin faccia come crede.Io sono ipocrita? Forse, ma Cristo è nato anche per me. Quindi farò il presepe".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie